tonsille1

Un Esploratore del Corpo Umano
Spesso si pensa che l'otorinolaringoiatra si occupa solo di togliere tonsille e adenoidi, non tenendo conto che il naso, la bocca, l’orecchio, la lingua, le corde vocali sono tutti organi che a dispetto delle loro ridotti dimensioni, sono tutti capacissimi di causare problemi enormi. Si pensi che la maggior parte dei ricoveri in otorinolaringoiatria interessano patologie della voce, dell’udito, della tiroide ed i casi oncologici, pochissimi sono i ricoveri per tonsille ed adenoidi.

Adesso, poi, con la chirurgia naso-sinusale si può operare dal naso senza fare incisioni esterne, insomma, un viaggio dentro al corpo grazie alle micro telecamere, risalendo canali e condotti si arriva quasi al cervello l’otorinolaringoiatra è un vero esploratore del corpo umano!
L’otorinolaringoiatria è disciplina chirurgica specialistica che si occupa del trattamento medico e chirurgico delle patologie dell'orecchio, del naso, della faringe, della laringe e delle altre strutture correlate della testa e del collo, tra cui anche il trattamento chirurgico alla tiroide e paratiroidi, nonché quello medico e chirurgico alle tonsille e alla ghiandola parotide, la più grande ghiandola salivare. Il termine deriva direttamente dal  greco οὖς, ὠτός, τὸ (orecchio) + ῥίς, ῥινός, ἡ (naso) + λάρυξ, λάρυγγος, ὁ (laringe) + ἰατρός, -οῦ, ὁ (medico), letteralmente: medico delle orecchie, del naso e della gola
Nonostante le diverse parti appaiano poco correlate, sono il crocevia delle rpime vie aerodigestive ed è comune che siano affette congiuntamente da uno stesso processo patologico, sia esso infettivo, tumorale, traumatico o di altra natura ecco perché vengono vengono trattate da uno specialista unico.
L'otorinolaringoiatra è quindi il chirurgo di riferimento per interventi riguardanti non solo orecchio, naso e laringe, ma anche del distretto cervico-facciale e del basicranio in generale.